Santuario Madonnina delle Lacrime

Foto Madonnina

Santuario Madonnina delle Lacrime
Borgo Pantano, Via Fontanatetta, s.n.c – 00053 Aurelia di Civitavecchia (RM) – Italia

Parrocchia di Sant’Agostino-Santuario Madonnina delle Lacrime
0766 560185
Apertura del Santuario – dalle ore 6.15 alle 22.00 – domenica dalle ore 7.00 alle 20,00 senza chiusura pomeridiana

Dal 1995 è accaduto un fenomenale evento di natura, potremmo dire, paranormale; un accadimento miracoloso che ha lasciato l’opinione pubblica nazionale letteralmente sbigottita e che ha acceso ampi dibattiti negli ambienti cattolici Italiani ed esteri, fino a suscitare, addirittura, l’attenzione del Santo Padre.

Il 2 Febbraio dello stesso anno, infatti, in occasione della Festa della Presentazione di Gesù al Tempio e Purificazione di Maria, una piccola statua della Madonna, raffigurante la Regina della Pace e proveniente da Medjugorie, cominciò a piangere sangue nel giardino di una famiglia nella parrocchia di S. Agostino, a Civitavecchia.
Ebbene, da quella data fino al 15 Marzo la Madonnina ha pianto ben 14 volte in presenza di molte persone che hanno rilasciato la loro testimonianza giurata davanti alla Commissione Teologica istituita dal Vescovo che tenne la statuetta tra le mani proprio durante l’ultima lacrimazione di sangue; di qui egli, avendo superato ogni dubbio, spianò la strada ad un riconoscimento ufficiale. Numerosi furono, durante il succedersi di quegli avvenimenti, i dibattiti e gli scontri aperti tra quanti asserivano l’autenticità del miracolo e quanti, animati da un sentimento di scetticismo, ipotizzavano che l’accadimento fosse assolutamente il frutto dell’azione umana e non Divina.
La statuetta fu, così, esaminata scientificamente con risultati positivi: non c’erano trucchi o apparecchi nascosti all’interno e le lacrime erano di sangue umano.
Finalmente, dopo molte difficoltà di varia natura, il 17 Giugno del 1995, il Vescovo ha collocato la statuetta in una teca sita nella Parrocchia di S.Agostino e l’ha così esposta alla venerazione dei fedeli.
Da quel giorno ha avuto inizio un considerevole pellegrinaggio, di portata addirittura mondiale, finalizzato alla venerazione di Colei che tutti ormai chiamano “La Madonnina di Civitavecchia”.
I pellegrinaggi sono notturni e si svolgono il 1 febbraio e 31 maggio